www.santacrocegubbio.it | Visita della Chiesa
34
page-template-default,page,page-id-34,page-parent,page-child,parent-pageid-11,cookies-not-set,ajax_leftright,page_not_loaded,boxed,,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2,vc_responsive

HOME > Chiesa > Visita della Chiesa

La facciata presenta un unico portale con lo stemma della Confraternita, un basamento con lastre in pietra, due finestre con stipiti, tutti elementi in pietra palombina posizionati nel 1846, opera dello scalpellino Germano Gaoti.

Interessante è la struttura lignea della porta: un bel manufatto con specchiature rettangolari con soprapporta intagliato con motivo ornamentale a pigna, opera dei fratelli Ubaldo e Pietro Minelli che eseguirono una serie di lavori per la chiesa a decorrere dal 1844; degli stessi falegnami è la bussola, in legno di noce, e la cantoria.
La cassa dell’organo ospitava uno strumento costruito da Antonio e Francesco Martinelli di Umbertide nel 1834, inopportunamente alienato intorno agli anni 1933-1934.

L’interno della chiesa è come una splendida sala barocca con sei altari laterali senza transetto, con un’organica ed elegante decorazione a stucchi, particolarmente originale.
Il presbiterio è allungato per collocare gli stalli dei confratelli posti lungo le pareti laterali in numero di nove per parte. La copertura della navata centrale, con soffitto a cassettone, parte da un cornicione dentellato sotto il quale corre un fregio di stucco a girali di foglie di acanto su sfondo rosaceo, intervallato nelle lesene.

Pianta Cartina Santa Croce2